Hotel e SEO: una piccola guida… concentrata.

L’ottimizzazione per i motori di ricerca, o SEO, riguarda molti e diversi aspetti, quindi proverò a concentrare e sintetizzare al meglio possibile gli aspetti importanti. Ovviamente sarà una panoramica e non un vero approfondimento che rimando a qualche post successivo. Sono però tutti tasselli fondamentali per l’applicazione  corretta della strategia SEO del tuo hotel.

Se però ti aspettavi un testo breve o una lettura veloce… NO! Magari puoi procedere leggendo solo per titoli proprio come immaginiamo che tu stesso debba fare e di seguito, tra le best pratices per una strategia SEO ottimale, lo troverai anche motivato. (leggi il capitolo Gerarchia e struttura dei contenuti in seo In-Page)

Se hai competenze tecniche e di copywriting troverai di seguito azioni che potrai tu stesso mettere in pratica o controllare seguendo gli spunti di questa guida. La stessa potrebbe esserti utile per valutare le competenze operative dell’agenzia a cui affiderai le lavorazioni SEO per l’hotel o la struttura che gestisci.

ON-Site SEO per Hotel

Con  SEO on-site si descrivere l’ottimizzazione di tutti quegli elementi e/o aspetti che fanno parte dal  sito Web dell’Hotel. Il termine  sito si riferisce all’intero sito Web del tuo hotel, piuttosto che ad ogni singola pagina . L’obiettivo dell’utilizzo delle strategie on-site per la SEO del tuo hotel è alla base, se non forse l’aspetto principale di ogni approccio alla presenza online perché ha lo scopo di facilitare la comprensione da parte dei motori di ricerca e degli utenti:

  • sugli argomenti trattati in un sito web.
  • sull’argomento principale di ciascuna delle pagine del sito Web.
  • sulla rilevanza di un contenuto web come risposta ad una query di ricerca.
  • sul valore e sulla qualità della pagina.

KEyWords

In tempi ormai (digitalmente) remoti bastava ammucchiare in pagina un po’ di parole scelte non proprio a caso e questo era più che sufficiente a posizionare una pagina web e a portarle traffico.

Qualsiasi SEO che sia orgoglioso del proprio mestiere sa che le parole chiave non contano come una volta ma sono  sono uno strumento straordinario per aiutare a modellare i contenuti che produci. per gli utenti.

Ecco perché dunque è bene sceglierle con cura per soddisfare gli utenti col nostro contenuto che deve rispecchiare ciò che siamo nella realtà e ciò che offriamo.

Ricerca di parole chiave dell’hotel… direttamente nel motore di ricerca

Iniziamo con la ricerca di parole chiave. Ci sono un bel po’ di strumenti che ci aiutano a sceglierle, qualcuno un po’ più tecnico e qualcun altro più intuitivo. Non escludete però approcci empirici o euristici per partire con la definizione di un primo paniere di parole chiavi utili.

Ora, quando si utilizza Google (o i molti altri motori di ricerca), verrà visualizzato un “volume di ricerca” stimato per ogni parola chiave.

Usando questo semplice espediente, puoi avere un’idea di quanti contenuti sono già presenti per rispondere (secondo il motore di ricerca) alla parola chiave che stai verificando.

Tra l’altro la SERP (la pagina con tutti i risultati che ci fornice il motore di ricerca) ci fornisce utilissime informazioni con le ricerche correlate alla nostra prova.

In sostanza ci dice che gli utenti che ha hanno effettuato una ricerca (per la quale potrebbe essere difficile per noi posizionarci da subito) hanno poi cercato altro per approfondire la ricerca.

Questo ci aiuterà a scegliere una nicchia, magari con un volume di ricerca più basso ma con un più alto tasso di conversione.

Queste sono informazioni che dovrebbero essere prese in considerazione prima e durante la produzione di contenuti andando ad occupare i potenziali argomenti che gli utenti stanno cercando e che ci descrivono.

Ragionare sull’Intento della singola parola chiave

Man mano che le parole chiave si allungano, diventano note come “parole chiave a coda lunga”. Le parole chiave a coda lunga sono eccezionali perché ci forniscono molte informazioni su ciò che l’utente sta cercando. Spesso, questo può mostrare le intenzioni dell’utente e ciò che vogliono.

Prendi l’esempio sopra: supponi di essere un hotel di lusso nel centro di San Francisco. Ci sono 33.100 ricerche al mese che non desideri attivamente attirare sul tuo sito Web, mentre cercano san francisco hotels cheap, o le altre variazioni di motel ad alto volume. Vi sono tuttavia 14.800 / mese per san francisco hotels downtowne 3.600 / mese per san francisco luxury hotels. Anche i 9.900 / mese san francisco boutique hotelspossono essere rilevanti.

A seconda della tua regione e del tipo di parole chiave che gli utenti stanno cercando, puoi diventare molto specifico qui, adattando i tuoi contenuti esattamente a ciò che i ricercatori stanno cercando.

Volume di ricerca per parole chiave

Un elemento sottovalutato della ricerca di parole chiave sta esaminando il potenziale ritorno sugli sforzi di qualsiasi sforzo di marketing digitale.

Deve essere utilizzato per valutare la domanda aziendale prima di iniziare lo sviluppo di un hotel.

Gli strumenti di ricerca per parole chiave ti daranno un’idea del numero medio di volte in cui ogni mese viene cercata una parola chiave. Se vedi 0 / mese, tuttavia, ciò non significa che le persone non siano interessate a quell’argomento, potrebbe essere solo che stai usando parole diverse da loro, quindi continua a cercare!

SEO on-page

Qual è la differenza tra SEO on-site e on-page? La chiave è nelle parole  sito e  pagina . Le pagine web degli hotel hanno molti elementi che possono essere ottimizzati per i motori di ricerca e queste pagine sono elementi del sito web generale dell’hotel. Quindi, la SEO on-page è una parte della SEO on-site.

Se è difficile metterti in testa, sappi questo: la SEO in-page riguarda principalmente i contenuti e come questi vengono presentati sia ai motori di ricerca che agli utenti.

Analizziamo alcuni degli elementi chiave SEO sulla pagina.

Qualità dei contenuti

In passato, i marketer del contenuto lavoravano duramente per classificare i contenuti di basso valore nelle prime posizioni o almeno in prima pagina di Google. Era “lavorato” ma ci si riusciva. Bastava arrivare prima dei concorrenti e poco importava se gli utenti scappavano dalla pagina dopo un primo sguardo: gli utenti visitavano questi siti Web e facevano clic su “indietro” o chiudevano la finestra. Poi Google nel 2011 ha stravolto il lavoro dei SEO con Panda. Google Panda è la revisione dell’algoritmo di ranking di ricerca di Google che ha penalizzato il oltre il 12% di tutti i risultati di ricerca in quel momento e che manipolavano i contenuti ottimizzandoli a scapito della qualità

Da allora Internet è diventato un posto molto migliore. Potresti non averlo notato, ma Google sta migliorando sempre di più nel fornire i contenuti giusti quando lo stai cercando.

Quindi, cosa rende i contenuti di grande qualità? Queste potrebbero essere delle chiavi per definire un nostro contenuto come il migliore che gli utenti in ricerca possano desiderare.

  • Rilevanza. Cioè, se corrisponde all’intento della parola chiave (di cui abbiamo discusso in precedenza) e la parola chiave viene utilizzata come “argomento”, qui non avrai problemi.
  • Profondità.  C’è una ragione per questo – speriamo che tu finisca di leggere il nostro post con tutte le risposte. Questo non significa che devi scrivere 10.000 parole su ogni argomento – se riesci a rispondere a una domanda completamente ma brevemente anche questo va bene!
  • Trustworthy. tradatto letterealmente è “fidato”, cioè che trasmette fiducia. Più i tuoi contenuti sono visti come una fonte affidabile di informazioni, migliore sarà il loro posizionamento.
  • Contenuti originali.  La duplicazione di contenuti sia all’interno di un sito che da altri siti su Internet era una classica tattica SEO, ma ora è un modo sicuro per essere penalizzato.
  • Facile comprendere. nota come esperienza utente o UX, i tuoi contenuti e il sito in cui sono integrati devono essere perfetti per tutti gli utenti per gli utenti in target, indipendentemente dalla loro posizione, dispositivo o connessione Internet.

Di base comunque c’è che la pagina web non è cambiata poi tanto. Quindi queste ” attenzioni” vanno applicate negli stessi punti dove i SEO specialist del prePanda operavano le loro magagne.

Tag Title 

Il tag title è il “titolo cliccabile per la pagina” ancor prima che l’utente sia entrato sul nostro sito. Non a caso sono considerati il ​​secondo elemento più importante del SEO on-page, dopo il contenuto.

Il tag del titolo di una pagina Web deve essere una descrizione accurata ma soprattutto concisa del contenuto della pagina a cui appartiene. Poiché l’intenzione è quella di rendere il tuo sito Web facile da capire sia per gli utenti che per le macchine è bene che ci sia un titolo univoco per ogni pagina.

In un mondo perfetto, i tag titoli dei siti Web degli hotel dovrebbero non essere troppo corto  e che sia visualizzabile per interno nelle SERP. Volete dei numeri? 50 / 60 caratteri dovrebbero essere adeguati per descrivere accuratamente e in modo conciso il contenuto della pagina, aggiungento anche il brand dell’hotel e magari anche il luogo. 😉

URL user frindly

Un URL è l’indirizzo di ogni pagina del sito Web del tuo hotel. Storicamente, gli URL creati da siti Web molto grandi utilizzavano un identificatore univoco (spesso un numero) in un URL “non semantico”. Gli URL non semantici non dicono all’utente di cosa tratta la pagina, ovvero non possono essere letti facilmente dalle persone. Sono URL puliti o “semantici” . Ecco alcuni esempi:

URL non semantico: https://examplehotel.com/rooms.php?type=queen&id=46
URL semantico :https://examplehotel.com/queen-rooms/46

Simile ai tag del titolo, gli URL dovrebbero essere concisi e descrivere accuratamente il contenuto della pagina. Alcuni altri consigli generali

  • Includi una parola chiave pertinente, ma non usarne dieci
  • Renderlo facile da leggere e ricordare
  • Separare le parole con trattini (il meno – e non l’underscore _ )
  • Non usare nel nome caratteri speciali come lettere accentate o simboli
  • Se il sito ha un numero elevato di pagine ha senso strutturare le pagine in cartelle, ma è bene ridurle al minimo in termini di nidificazione.

Un esempio di un URL semantico semplice ma descrittivo è:  https://www.hotelnomeeluogo.com/promozioni-hotel/

È molto chiaro già dall’url che la pagina conterrà occasioni e sconti per soggiornare in hotel.

A seconda della quantità di contenuti del tuo sito, dovresti prendere in considerazione l’uso delle cartelle per suddividere i tuoi contenuti. Scopri post di Yoast per maggiori informazioni su come strutturare gli URL .

TAG Meta Descrizioni

Una meta descrizione è un tag HTML di circa 160 caratteri che riassume il contenuto di una pagina. I motori di ricerca mostrano spesso la meta descrizione nei risultati di ricerca quando la frase cercata è contenuta nella descrizione. Una buona meta descrizione dovrebbe essere unica, descrivere in modo conciso il contenuto della pagina e idealmente contenere una parola chiave e un invito all’azione.

L’ottimizzazione della meta descrizione è un aspetto molto importante del SEO on-page. Dovrebbe esserci solo un tag meta description per pagina.

Meta KeywordS

Il meta tag  keywords è una stringa di codice HTML in cui è possibile elencare una serie di parole chiave utilizzate per descrivere il contenuto di una pagina. Sono passati orma dieci anni da quando Google ha dichiarato di ignorare la meta Keyword eppure continuiamo a vederli nei CMS per siti web degli hotel oggi.

Qualcuno sostiene non è un problema utilizzarli ancora, ma altri, tra cui il personale ossessionato dalla SEO di Moz, credono che ora sia un “fattore di ranking negativo”, ipotizzando che Google lo utilizza come motivo per ritenere che la tua pagina sia spam. Ahia!

Detto questo, se stai prendendo di mira il pubblico su altre reti di ricerca, può comunque avere valore. Sia Yandex che Baidu usano ancora meta tag parole chiave .

La mia preferenza personale? Se non ti servono, sbarazzati di loro.

Alt per le immagini

L’attributo ALT per le immagine contiene il testo alternativo che viene visualizzato se non è possibile visualizzare un’immagine. I motivi per cui succede ciò sono molteplici (immagini mancanti o rimosse, connessioni Internet lente, problemi di hosting e server, dispositivi che non possono caricare immagini o persone con disabilità visive che utilizzano gli screen reader).

Oltre a migliorare l’esperienza dell’utente, il testo alternativo offre anche contesto ai motori di ricerca, consentendo loro di indicizzare pagine e immagini in modo più accurato.

Anche se vogliamo che il contenuto della tua pagina sia ben posizionato, è anche importante ricordare la potenza dei motori di ricerca di immagini, in particolare nel mercato dei viaggi aspirazionali. Simile ai titoli di pagina e alle meta descrizioni, il testo alternativo dovrebbe essere descrittivo ma conciso.

Guarda l’Immagine qui sopra: bella vero?

Come dici?

Non vedi un’immagine?

Hai ragione! Però se il contenuto di questa immagine fosse davvero importante, il testo alternativo potrebbe farti sapere cosa ti stai perdendo.

Link interni

I link sono la spina dorsale del SEO. I link interni consentono di mostrare a Google la struttura del tuo sito Web e il contesto dei tuoi contenuti. Saltando da una pagina all’altra del tuo sito Web e in base alle relazioni tra queste, i motori di ricerca possono comprendere meglio quali pagine sono più importanti.

A differenza dei collegamenti esterni, durante il collegamento interno è possibile utilizzare parole chiave “corrispondenza esatta” per il testo del collegamento (Anchor Text). Inoltre li dovremmo sfruttare anche per produrre contenuti non eccessivamente lunghi spezzandoli in più pagine, ognuna delle quali ha il tuo title, la sua description e altri link per far muovere l’utente nel nostro sito.

Link esterno

Può sembrare controintuitivo, ma ti consigliamo di collegarti ad altri siti Web su Internet. Mentre molti marketer di Internet sentono “ma perderemo la gente su altri siti Web”, dimenticano che il collegamento ad altri siti Web ti dà l’opportunità di:

  • Rende il tuo hotel più credibile agli occhi dell’utente.
  • Aiuta i motori di ricerca a capire il tuo contesto generale.
  • Ti fa notare da altri siti Web e – forse – ti consentirà di ricevere a tua volta un link.

Da un punto di vista più tecnico, questo serve per:

  • favorire i contenuti del tuo sito Web ad attrarre più condivisioni social,
  • aumentare il numero di link da altri siti Web ai tuoi,
  • associare il tuo sito Web ad altri siti Web di alta qualità, creando fiducia con i motori di ricerca
  • aggiungere utilità al tuo contenuto e ciò è apprezzato dagli utenti e quindi che anche i motori di ricerca adorano .

Come puoi vedere ne usiamo anche noi di Upgrade Hotel

Gerarchia e struttura dei contenuti

Quando si scrive un documento di qualità per la stampa, ci si aspetta che si utilizzino le intestazioni per suddividere il documento. Dopotutto, se il contenuto sembra lo stesso, il lettore lo troverebbe confuso per comprenderne laddove ogni sezione inizia e finisce.

La gerarchizzazione dei contenuti corretta utilizza i titoli e sottotitoli (che in HTML si traducono con “tag di intestazione” H1, H2, H3, H4, H5 e H6). Questi tag organizzano il contenuto in sezioni sia visivamente che semanticamente, migliorando l’esperienza dell’utente. Una ricerca dice che il 52% degli utenti di Internet fruisce dei contenuti saltando tra le intestazioni . Potenzialmente più importanti nel mondo delle azioni legali ADA sono i benefici che i titoli offrono ipovedenti e non vedenti: questi infatti vengono letti attraverso software screenreader.

Prestazioni del sito web dell’hotel

Perché le pagine di un sito web, quindi anche il sito web di un hotel debbano essere leggere e veloci è spiegato sinteticamente di seguito

  1. I siti web degli hotel più veloci registrano una frequenza di rimbalzo più bassa, il che significa che meno persone abbandonano il sito web dopo aver visualizzato una sola pagina.
  2. È più probabile che Google posizioni un sito Web veloce rispetto a uno lento e il perchè lo leggi al punto precedente.
  3. Quando un sito Web è più veloce, gli utenti trascorrono più tempo su di esso. Questo è il tempo impiegato per scoprire perché il tuo hotel è fantastico.
  4. Il miglioramento della velocità di caricamento può portare a un miglioramento  del tasso di conversione del sito Web dell’hotel .

Usa il test PageSpeed ​​di Google per scoprire quanto sono veloci (o lente) le pagine del tuo sito

Metodi di base per migliorare la velocità del sito Web dell’hotel consistono nell’ottimizzazione delle immagini, nell’utilizzo di hosting di alta qualità con una rete di distribuzione dei contenuti, nella limitazione dell’utilizzo di plug-in e reindirizzamenti e nella configurazione della memorizzazione nella cache del browser. Se si dovesse essere ancora carenti in termini di prestazioni, ci si deve rivolgere tecnici professionisti, sviluppatori o sistemisti, che ci forniranno la cura.

Sitemap XML, la Mappa del sito per indicizzazione delle pagine

La maggior parte dei moderni sistemi di gestione dei contenuti genera automaticamente sitemap XML. Una Sitemap XML è un file che può essere utilizzato per informare i motori di ricerca sugli URL del tuo sito Web che sono pronti per essere sottoposti a scansione (ovvero per essere aggiunti all’indice).

È un file molto semplice, ma ha un lavoro importante da svolgere.

Sorprendentemente, alcuni siti Web di hotel sono ancora completamente statici, il che significa che le sitemap di solito devono essere create manualmente oppure, se sono almeno è stata adottata una buona strategia di link interni, si possono utilizzare sistemi automatici e gratuiti per generare sitemap. Ciò che spesso accade quando la  mappa del sito viene creata manualmente è che, dovendo essere aggiornata manualmente per ogni nuovo contenuto aggiunto al sito, diventa obsoleta.

In generale comunque è sempre bene impostare correttamente i contenuti utili che vogliamo indicizzare offrendo una sitemap pulita, corretta e aggiornata.

Noindex the Rubbish

Dopo aver suggerito le pagine di migliore qualità nel punto di cui sopra, hai anche la possibilità di “non indicizzare” le tue pagine di bassa / nessuna qualità (quali possono essere quelle generate da uso smodato di tag dei post di blog).

Il valore noindex di un metatag “robot” impedisce ai motori di ricerca di mostrare la pagina nei loro risultati.

L’utilizzo di un metatag per fare ciò sta diventando sempre più comune, tuttavia il modo tradizionale per ottenere essenzialmente la stessa cosa era utilizzare un file robots.txt per “non consentire” l’accesso a determinate pagine.

Tieni presente che è molto facile danneggiare il tuo sito web quando giochi con tag noindex e file robots.txt, quindi se non sei sicuro al 100% di ciò che stai facendo o che ha fatto la tua agenzia chiamaci e ti forniremo qualche consiglio.

Invia la tua Sitemap

La tua sitemap è inutile senza far sapere ai motori di ricerca. Puoi inviare le tue Sitemap all’indirizzo:

Certificato SSL e configurazione di sicurezza

Riesci a credere che l’  89% dei siti web degli hotel non sia correttamente protetto? È follia.

La psicologia nella vendita online o nella fiducia online è un fattore determinante. Un piccolo espediente tecnico ci può favorire: basta attivare il certificato SSL (per un sito nuovo è bene farlo dall’inizio, ma se hai un sito già posizionato hai delle accortezze da dover rispettare).

Da oltre 4 anni, Google ha dato la priorità ai siti Web che sono correttamente protetti . Quando dico “correttamente protetto”, non deve nemmeno essere un progetto enorme. Semplicemente:

  • Chiedi alla tua società di hosting / webmaster di installare un certificato SSL affidabile,
  • Assicurati che il tuo sito carichi  tutto il suo contenuto su HTTPS

 

Schema / Dati strutturati

Schema.org, o dati strutturati, è sistema diventato standard che, attraverso il codice aiuta i motori di ricerca a comprendere specifici pezzi di dati dal tuo sito web. Lo schema può essere utilizzato per qualsiasi tipo di attività o prodotto o entità da descrivere in un sito. Per l’ottimizzazione dell’hotel è disponibile un set di markup specifico per hotel.

Ottimizzazione del tasso di conversione

L’ottimizzazione corretta del tasso di conversione, o CRO, è un lavoro a tempo pieno .

Se facciamo un passo indietro di tutte le cose tecniche per un minuto, l’ottimizzazione dei motori di ricerca riguarda la creazione della migliore esperienza possibile per una persona. Se il sito web del tuo hotel offre la migliore esperienza per un determinato tipo di persone, è molto probabile che il tuo sito vedrà un traffico di ricerca sempre più organico in futuro.

Simile ad altre società, Google ha concorrenza. Per stare al passo con i tempi l’azienda mira a fornire la migliore esperienza possibile ai propri utenti. Lo fanno in diversi modi, ma come motore di ricerca il più importante è fornire alle persone i risultati più pertinenti possibili.

Grazie a Google Analytics, Google può vedere come gli utenti interagiscono con il tuo sito Web. Se qualcuno fa clic sul risultato della tua ricerca dopo aver cercato  san francisco hotels downtown, ancora quando visitano la tua pagina è lento da caricare, ha alcune immagini rotte ed è in realtà per un hotel che è così “in centro” è a San Jose, molto probabilmente fai clic su “indietro” immediatamente. Questo è noto come un “rimbalzo” e Google lo vede. Il loro presupposto è che il contenuto non sia pertinente per quel termine di ricerca o che l’esperienza dell’utente sia stata terribile.

Questa sezione è per te per considerare gli effetti di una brillante esperienza utente sul tuo hotel SEO. Poiché le conversioni di siti Web (o prenotazioni o vendite) sono il risultato di una grande esperienza, esiste un  forte legame tra CRO e SEO .

Il tasso di conversione del sito Web del tuo hotel non è solo fondamentale per trasformare il traffico digitale in ospiti fisici, è un attore importante nel migliorare l’esperienza utente e il tuo SEO.

SEO off-site per Hotel

Ora arriviamo a molti degli elementi che non sono più completamente sotto il tuo controllo. Il termine SEO off-site anche SEO 0ff-page, viene utilizzato per descrivere i fattori che influiscono sulla SEO del tuo hotel ma si verificano su altri siti su Internet.

La SEO off-site è molto importante. Nella sua forma più semplice, succede grazie a link, promozioni o menzioni del tuo sito su altri siti Web. Rappresenta essenzialmente come:

  • Trustworthy,
  • Rilevanza,
  • Popolarità
  • Autorevolezza

Parliamo di link, o meglio, di backlink

È un argomento pericoloso. Una decina di anni fa, l’industria SEO riguardava il volume e non aveva nulla a che fare con la qualità. Più link c’erano e migliori erano i risultati attesi. NESSUNO pensava alla qualità quindi lo spam era il fulcro del gioco. Con un piccolo investimento potevi pagare qualcuno che, manualmente o con un bot, si metteva a spammare siti Web in tutto il mondo. Per il bene più grande di Internet, per fortuna quei giorni sono lontani.

I migliori collegamenti sono collegamenti “doppi”.

Quindi, come si ottengono i backlink nel 2019? Bene, possiamo classificarli sostanzialmente in 4 tipi principali.

1) Link naturali

I collegamenti naturali sono come l’oro digitale. Non devi fare nulla e i link ti arrivano naturalmente . 9 volte su 10 questi link provengono dall’avere un prodotto brillante o contenuti brillanti.

Spesso è un’attività ragionata, o commissionata ad agenzie ed è identificata come linkbaiting

Pensaci, se scrivi il miglior articolo possibile su Mountain Bike in Andorra , è probabile che altre persone si colleghino ad esso. Se il tuo hotel ha una qualità incredibilmente unica, e il mondo lo scopre, finiranno per parlarne.

Come quando ci siamo collegati al Beer Can Wall del Dream Hotel

I link naturali non richiedono più tempo di quello per creare e diffondere il contenuto: poi cresceranno di numero spontaneamente. Ancora più importante è che non c’è nulla di abbozzato in loro, il che significa che ci sono poche possibilità che saranno mai discutibili agli occhi di Google. Quindi, per loro natura , sono i migliori.

L manuale

Il tipo più comune di link building in vendita al momento è la divulgazione manuale. Si tratta di contattare i proprietari di siti Web e i blogger, chiedendo loro di collegarsi alle pagine del tuo sito. Gli ottimizzatori dei motori di ricerca lo faranno regolarmente tramite campagne e-mail chiedendo un link o suggerendo che un determinato link potrebbe essere adatto agli articoli esistenti.

Questo può essere fatto incredibilmente bene e terribilmente. Come per qualsiasi cosa di cui sei orgoglioso, se hai intenzione di farlo bene, non tagliare gli angoli. Assicurati che i consigli siano pertinenti al 100% per entrambi i siti Web, altrimenti è probabile che:

  • Sprecare il tuo tempo, o
  • Ottieni il tuo dominio segnalato per spam.
Link creati da te

In precedenza la parte principale della costruzione di collegamenti avveniva in questo spazio – dopo tutto, era facile. Oggi, tuttavia, esiste il rischio di creare un profilo di collegamento  pieno di collegamenti di bassa qualità.

I collegamenti creati automaticamente si presentano sotto forma di:

  • Messaggi sul forum
  • Commentando sui blog
  • Pagine del profilo utente
  • Elenchi aziendali
  • Siti “Web 2.0” come tumblr

Non è come se questi collegamenti non avessero alcun valore – è più che quando vengono usati in modo aggressivo, fanno più male che bene. Se pubblichi un link utile su un forum in risposta alla domanda di un altro poster, non danneggerà il tuo sito web, ma comprensibilmente se spammerai ogni thread sul sito, danneggerebbe.

Collegamenti come risultato di essere un’azienda rispettabile

Alcuni potrebbero discutere di questo aspetto nella sezione dei link naturali sopra, ma invece quello che mi piacerebbe fare è creare una sorta di consapevolezza su come dovresti promuovere il sito web del tuo hotel. Ogni anno probabilmente coinvolgi agenti di PR o blogger, partecipi a vertici di hotel, conferenze e premi , fiere di viaggio e così via.

Ognuna di queste è un’opportunità per ottenere collegamenti pertinenti al settore. Non puoi sempre controllare la qualità di questi link, ma nel tempo ci sarà un tema ricorrente nella loro provenienza (siti Web relativi ai viaggi).

Questi probabilmente si trovano tecnicamente a metà strada tra i collegamenti “naturali” e “manuali” e in generale (è impossibile dirlo senza vedere il contesto esatto) Penso che valgono  qualcosa .

Segnali dei social media

Azioni, tweet, commenti, Mi piace e così via sono noti come “segnali sociali”. È abbastanza ben accettato tra gli ottimizzatori dei motori di ricerca che i segnali social aiutano con le classifiche di Google e Bing , anche se la linea ufficiale di Google dice il contrario . Sebbene i segnali sociali non abbiano dimostrato di avere la stessa importanza dei collegamenti di alta qualità, esiste una solida correlazione tra le condivisioni social e le classifiche di ricerca .

Questo non significa che dovresti andare e creare un account su ogni canale di social media là fuori. Sviluppa una strategia sociale adatta al tuo hotel e mantienila.

Citazioni e SEO locale

Una citazione è una menzione online del nome, dell’indirizzo e del numero di telefono della tua attività, noto anche come NAP. Simile ai link, Google li utilizza per valutare la legittimità della tua attività.

Ricordi quando ho parlato di coerenza nella sezione schema / dati strutturati sopra? Questo è dove entra.

Le citazioni non necessitano di collegamenti al sito Web della tua attività per aiutare il SEO dell’hotel. Cioè, il tuo NAP potrebbe essere in chiaro su un sito web.

Se non l’hai già fatto, assicurati che il tuo hotel sia impostato su Google My Business . Ciò ti consentirà di comunicare a Google informazioni importanti sul tuo hotel, come ad esempio:

  • Nome,
  • Indirizzo,
  • Numero di telefono,
  • URL del sito,
  • Fotografie,
  • Orari di apertura e così via.

Ciò che è importante qui sono i dettagli di Google My Business, lo schema in loco e le citazioni su Internet dovrebbero essere coerenti.

Citazioni e SEO locale vanno molto più in profondità di questo, per maggiori informazioni consultare:  https://moz.com/learn/seo/local-citations .

Ottieni il massimo dal tuo hotel Strategia SEO

Se hai letto fino a qui, probabilmente sei la persona giusta per utilizzare la SEO per aumentare il tuo traffico di ricerca organico e le entrate attraverso le prenotazioni dirette di siti Web. Mentre io credo fermamente nel direct marketing e sono sempre alla ricerca di modi per generare rapidamente business, ci sono enormi vantaggi nell’utilizzare l’ottimizzazione dei motori di ricerca per guidare costantemente gli ospiti nel tuo hotel.

Sappi che farlo nel modo giusto è una strada lunga, ma utile. Farai errori, ma con fiducia e perseveranza ne varrà la pena.

Potresti aver capito ormai che siamo molto appassionati di SEO. Se desideri aiuto nello sviluppo di una strategia per velocizzare il sito web del tuo hotel, vuoi parlarci dell’utilizzo del blog per aiutare i tuoi sforzi di marketing in hotel, hai bisogno di un aiuto urgente per rinnegare un sacco di backlink spam o semplicemente vuoi parlare con il negozio, per favore mettersi in contatto . Non vediamo l’ora di sentirti!

Leave a comment